Come scegliere un’assicurazione

Il trasloco è sempre un momento delicato e vale la pena prendere ogni possibile precauzione per poter cominciare bene un nuovo periodo della propria vita nella nuova abitazione. Quando si effettua un trasloco, in genere bisogna considerare alcuni aspetti relativi all’assicurazione delle proprie merci: quando vengono imballate/disimballate, quando sono spostate (carico/scarico), quando sono in transito (trasporti vari).

Per quanto riguarda la fase di imballo, bisogna distinguere tra imballo autonomo o imballo effettuato da professionisti, che poi si occupano anche di caricare/scaricare. Quando il lavoro viene svolto totalmente da professionisti, l’unica avvertenza è fare delle fotografie delle merci imballate, con il contenuto degli scatoloni e con le altre merci esposte una volta caricate sul furgone. Inoltre, è buona precauzione segnalare che le merci sono integre e non presentano danni. Ovviamente nessuno può garantire sul funzionamento degli elettrodomestici, ma almeno così si ha la certezza di salvaguardare l’integrità esterna degli oggetti. Nel caso si proceda autonomamente all’imballo, ed eventualmente al carico/scarico, il trasportatore in genere scarica la responsabilità, in quanto non a conoscenza dei contenuti degli scatoloni. In questo caso, l’unica precauzione è fotografare quanto si vede caricato sul furgone, come elettrodomestici, mobili e altri oggetti non contenuti negli scatoloni. In tal senso, la fase 1 (imballo/disimballo) e la fase 2 (carico/scarico) sono piuttosto legate e si possono considerare unite.

In ogni caso, va tenuto presente che in genere il trasportatore risponde solo in caso di negligenza o colpa, spesso con valori assicurati dichiarati e limitati. Anche per questo motivo, affidare il trasporto di oggetti preziosi è altamente sconsigliato. Un classico esempio è un danno a oggetti interni agli scatoloni, specialmente se confezionati dall’utente.

Per quanto riguarda il trasporto stesso, alcune coperture sono d’obbligo per ogni traslocatore professionista, mentre altre sono in genere escluse. Inoltre, alcuni beni possono essere coperti, o a volte lo sono già, da una polizza assicurativa sui mobili, con termini e differenze a seconda della polizza e della compagnia assicurativa. Il primo consiglio è leggere attentamente le condizioni e i termini contrattuali, eventualmente chiedendo le coperture specifiche e i limiti del contratto, oltre alle possibili estensioni. Molte aziende di trasloco offrono coperture ulteriori con costi aggiuntivi, intorno al 3% del valore totale delle merci spedite. European Moving non offre questo servizio perché in genere si tratta di polizze con poche coperture e molte esclusioni, quindi in caso di reclami è probabile che NON si sia comunque coperti quanto si desidera. Pensiamo che non sia giusto offrire ai nostri clienti delle condizioni poco chiare, che spesso portano a controversie con le compagnie assicurative e che non corrispondono alle aspettative per quanto riguarda le coperture assicurative.

La nostra copertura delle merci trasportate corrisponde a £40 per ogni oggetto o scatolone (vedere Termini & Condizioni, articoli 8.1 e 8.2) fino al valore massimo di £10,000 in caso di incendio, furto, incidente stradale o ad altro mezzo di trasporto. Offriamo anche una copertura aggiuntiva di £40 per ogni articolo uno scatolone mancante, come forma di rimborso.

Per maggiore chiarezza, le merci non sono assicurate con European Moving in caso di rottura, danni secondari dovuti al trasporto oppure oggetti mancanti, a prescindere che l’imballo sia stato effettuato da noi o dal cliente.

European Moving consiglia sempre di provvedere a una assicurazione indipendente per avere una copertura totale, anche se ovviamente è del tutto facoltativa. A tal proposito, molte compagnie assicurative offrono un servizio di copertura mobilio in caso di trasloco, valida su entrambi gli stabili (la residenza da cui si trasloca e quella in cui ci si trasferisce) per un certo periodo di tempo (qualche giorno prima e dopo il trasloco). I termini variano da polizza a polizza e vanno chiariti con la propria compagnia assicurativa. Alcune coperture potrebbero essere già comprese nella polizza casa, mentre altre potrebbero determinare costi aggiuntivi, in genere non alti. In ogni caso, bisogna comunicare per tempo la data del trasloco, in quanto un mancato avviso farebbe scadere anche coperture eventualmente previste. Una nota a margine sul valore effettivo dei beni che si trasferiscono. Mobili ed elettrodomestici si svalutano rapidamente dopo l’acquisto; se si traslocano oggetti usati, non ci si può aspettare una copertura pari al nuovo. Inoltre, se si traslocano oggetti di un certo valore (sempre meglio escludere oggetti preziosi, come i gioielli), questi vanno segnalati, possibilmente anche al trasportatore.

Un consiglio generale è imballare e proteggere bene ogni oggetto al momento del ritiro, a prescindere. Se l’imballo avviene in modo professionale o comunque adeguato, le merci dovrebbero viaggiare in sicurezza.

Si prega di non segnalare European Moving come responsabile dell’imballo a meno che questo servizio non sia già stato concordato in forma scritta, altrimenti la polizza assicurativa potrebbe non essere valida.

Come chiedere rimborsi

Ogni volta che si trasferiscono effetti personali, con una azienda di trasporto, di trasloco o di spedizione a lunga distanza, c’è sempre il rischio che qualcosa si rompa. In molti casi si tratta di perdite insignificanti, ma a volte diventa necessario chiedere un rimborso all’assicurazione o secondo lo schema di rimborso/copertura di £40 per oggetto scatolone.

La nostra azienda si occupa di migliaia di spedizioni all’anno, coinvolge molti paesi e molte lingue, quindi un’eventuale richiesta di rimborso viene trattata con un arbitrato internazionale da parte della società Crawford & Company Adjusters (UK) Limited.

Per effettuare una richiesta di rimborso tramite la nostra società di arbitrato si può fare richiesta direttamente con noi. Per fare una richiesta di rimborso relativa a una propria polizza assicurativa indipendente, si consiglia di controllare bene gli articoli della propria polizza, per avere la certezza di aver diritto ai danni che si intende richiedere.

Si prega ancora una volta di notare che le merci non sono coperte da danni dovuti a rottura durante il trasporto con European Moving, ma siamo disponibili a offrire ogni assistenza necessaria per effettuare le richieste di danno alla propria compagnia assicurativa.

Per qualunque informazione o documento necessario per fare tale richiesta di rimborso alla propria compagnia assicurativa, si prega di contattarci al seguente indirizzo email: [email protected]

Si prega di fornire tutti i dettagli a disposizione, incluso il nome dell’assicurato, il numero di polizza e il punto contatto per ogni ulteriore comunicazione, cercando di fornire quante più informazioni possibile.

Ecco un elenco dei dati e dei documenti necessari per effettuare una richiesta di rimborso:

  • Numero di polizza
  • Nome dell’assicurato
  • Copia firmata delle note di ritiro e di consegna o del documento di trasporto
  • Copia di un inventario firmato sia dal conducente addetto al ritiro che dal conducente addetto alla consegna
  • Un preventivo effettuato da un’azienda professionista per il costo delle riparazioni o della sostituzione di quanto perso
  • Prova fotografica dell’imballo prima e dopo l’incidente
  • Prova fotografica dei danni, prova di acquisto e/o di proprietà
  • In caso di contatto da parte di Crawford per la richiesta di danni, bisogna avere a disposizione quante più informazioni possibile. Nel caso sia coinvolta un’assicurazione esterna, verrà chiesto il nome, il numero di telefono, il numero di richiesta di rimborso e l’indirizzo e-mail dell’agente assicurativo esterno che ha in carico la richiesta.

    Dettagli completi azienda di arbitrato Crawford:
    Crawford & Company Adjusters (UK) Limited
    Numero di registrazione: 2908444
    Sede legale: 70 Mark Lane, London EC3R 7NQ